A Te.

mercoledì 19 maggio 2010



Grazie, giustizia.
E scusami, scusami a nome di tutta l'Italia.
Sei stata picchiata, maltrattata...in tanti hanno parlato in tuo nome, si sono spacciati per tuoi portavoce, mentre tu rimanevi muta, imbavagliata nell'angolo più buio dove pochi riuscivano a vederti, nessuno a sentirti.
Muta mentre chissà cosa pensavi, cosa avresti voluto dire...davanti a te tutti incitano e adorano una falsa divinità, una Giustizia che non esiste, che non sei tu, abilmente vestita e truccata, simile nel portamento, nel sorriso. Ma non tu.
Muta.

Manoscritto Anonimo - Critica di Nicolò Di Bernardo dal "De Litteris"



"Spesa, per Carlo.
Da comprare urgentemente:

-Latte
-Uova
-Pasta
-Formaggio
-Pane
-Tonno
-Passata Pomodoro
-Zucchine
-Fagioli
-Mais
-Croccantini Cane.

E ricorda di scaricare la lavastoviglie,
i piatti ci servono per stasera!"