Una Lettera.

martedì 31 agosto 2010




Egregia Signora Stephenie Meyer,
 
le scrivo per metterla al corrente delle spiacevoli circostanze in cui mi ritrovo io, come immagino anche le centinaia di migliaia di miei colleghi ed esimi collaboratori con cui ho il piacere di praticare la mia professione da secoli.
Ma partiamo dall'inizio.
Da molto tempo rispondo al nome di Conte di Punteruolo sul Fiume, magnifico e possente centro di commercio conosciuto in tutta Europa sin dal Medioevo per l'abbondante produzione di Olio di semi di mela. Mi dicono sia stato recentemente inglobato da una piccola ed insignificante cittaducola di nome Firenze.
Attuale professione nonchè status civile, vampiro.