Polpo affogato

sabato 11 dicembre 2010

Questa è una ricetta estramamente semplice nella preparazione, anche se è lunga nella cottura (circa 2 ore), ma questo permette di trascorrere l'attesa magari dedicandosi ad attività ludiche!

Il risultato è un intenso sapore di mare, una carne tenera e gustosissima e un sughetto che può essere usato sia per accompagnare il polpo che per condire pasta o riso.

 Questa ricetta è stata cucinata durante un weekend del resettone. Yes uikkend!


Ingredienti per 4 persone
2 polpi da 500g ciascuno
1 cipolla di tropea
1 spicchio d'aglio
5 pomodorini da salsa
1 ciuffetto di prezzemolo
1 peperoncino rosso piccante
1/2 bicchiere di olio e.v.o.
sale

Preparazione
Preparate i polpi lavandoli bene sotto l'acqua fredda corrente e strofinandoli per eliminare la patina viscida che li ricopre; privateli degli occhi e del becco corneo e delle interiora contenute nel sacco.

In un tegame capiente, meglio se di terracotta, versate l'olio e unitevi la cipolla, mondata e affettata ad anelli sottili, l'aglio, sbucciato e leggermente schiacciato, i pomodorini, privati del picciolo e lavati, i polpi, fatti a pezzetti, e il prezzemolo lavato e tritato. Salate e insaporite con il peperoncino a pezzetti.

Chiudete bene il tegame con il coperchio e fate cuocere a fuoco molto dolce per circa due ore, senza mai aprire il coperchio.

Impiattate i polpetti caldi con il loro liquido di cottura.

1 commenti:

Orsola Selvaggia ha detto...

Buonissimo! il polpo è morbidissimo... Secondo me va servito in una terrina con un fondo di pane. Nel piatto non rende e il sughino si disperde un po'.

Posta un commento

Lascia un commento, ci fa piacere :)
L'educazione è d'obbligo, l'allegria la benvenuta


Articoli correlati per categorie