Brasato al Barolo

domenica 2 gennaio 2011

Ingredienti per 4 persone
1 kg di polpa di manzo (l'ideale è lo scamone, ma vanno benissimo anche noce o cappello del prete)
40 gr di pancetta non affumicata e tagliata a strisce sottili
1 bottiglia di Barolo
2 carote
2 cipolle
salvia
rosmarino
sedano
alloro
burro
olio extra vergine di oliva
pepe in grani
grasso di prosciutto crudo (o lardo, 20/30gr)


 Questa ricetta è stata cucinata durante un weekend del resettone. Yes uikkend!

Preparazione
Avvolgete la carne nella pancetta e legatela con del filo da cucina.
Mettetela in una casseruola capiente (ma non troppo larga, altrimenti gli ingredienti si disperdono e il vino non basta). Versate il vino, aggiungete le carote, le cipolle, il sedano a pezzi, qualche foglia di salvia, due foglie di alloro, sale e qualche granello di pepe. Il vino deve coprire completamente la carne (se ciò non accadesse, aggiungete pure quel minimo di acqua che serve a coprire).

Mettete il coperchio e lasciate la carne a macerare. Poiché servono 10-12 ore, consiglio di preparare la carne il tardo pomeriggio o la sera, se il piatto ti serve per il pranzo del giorno dopo.
Finita la macerazione, sgocciolare bene la carne (strizzarla con le mani) e asciugarla con uno strofinaccio.
Trasferite tutto il resto (vino, verdure, spezie, erbe) in una ciotola capiente.

Mettete nella casseruola un po' di olio e un po' di burro e il grasso di prosciutto (o lardo) tritato. Inserite la carne e fatela rosolare qualche minuto, rigirandola affinché prenda colore su tutti i lati. Quando è ben rosolata, aggiungete il sale.

Rimettete nella casseruola il vino della macerazione, le verdure, salvia, rosmarino e alloro. Coprite mettete sul fuoco molto molto basso per 4 ore. Lentamente il vino si asciugherà per lasciare un sugo stupendo. Se si asciugasse troppo, puotete aggiungere un pochino di acqua. Il risultato finale deve essere un sugo non troppo denso ma neppure acquoso.

A fine cottura, buttate salvia, rosmarino e alloro, mettete nel tritatutto le verdure della macerazione e tritate molto finemente.

Presentate il brasato nel piatto di portata accompagnato dal suo sugo mescolato alle verdure tritate.
Il brasato si accompagna bene con la polenta o il purè di patate



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento, ci fa piacere :)
L'educazione è d'obbligo, l'allegria la benvenuta


Articoli correlati per categorie